Slow Food Slow Food Donate Slow Food Join Us
 
 
Fondazione Slow Food per la Biodiversità Onlus

Rassegna Stampa  |  English  English

   
   
 
 
 
 
Fondazione Slow Food per la biodiversità ONLUS - la Biodiversità è vita
 
 

Risultati


Nel 2012 la Fondazione Slow Food per la Biodiversità, in collaborazione con l'Università degli studi di Torino e l'Università degli studi di Palermo, ha realizzato un'analisi sulla sostenibilità dei Presìdi europei.

Obiettivo della ricerca è stata la  valutazione dei risultati, in termini di sostenibilità agroambientale, socioculturale e economica, di un campione significativo di Presìdi.

 

Durante i mesi giugno e luglio 2012, sono stati intervistati 47 produttori che hanno collaborato alla redazione di un questionario per ciascun Presidio. Incoraggianti i risultati che hanno evidenziato un miglioramento generale per la maggior parte dei Presìdi presi in esame.

 

Scarica la ricerca I Presìdi Slow Food in Europa, un modello di sostenibilità. Valutazione dei risultati socioculturali, agroambientali ed economici. 2000-2012.


----


La montagna europea è ancora luogo di eccellenza casearia e le eccellenze casearie possono rappresentare uno strumento per salvaguardare questi territori difficili. Slow Food lavora da tempo in questi territori marginali e da tempo ha avviato oltre 60 Presìdi in 15 paesi del mondo. In un contesto simile quali sono i risultati del progetto Presìdi? Qual è la loro sostenibilità e quali sono le ricadute e le implicazioni che generano?

 

Slow Food - in collaborazione con l'Università di Palermo e con l'Università di Torino - ha esaminato la sostenibilità ambientale, economica e sociale dei Presìdi delle montagne europee per capire se il modello del Presidio sia riuscito a trovare nuove strade e opportunità in contesti complessi, apparentemente destinati all'abbandono; per individuare le potenzialità e i problemi legati alla vita e al lavoro agricolo in montagna.

 

Scarica la ricerca! >>


Progetto cofinanziato da:

 

 

---

Tra vendita diretta e reti di economia locale: quali sistemi di commercializzazione per rilanciare i territori alpini? Analisi di cinque casi virtuosi in europa


Slow Food, in collaborazione con Compagnia di San Paolo, sta analizzando casi virtuosi di commercializzazione diretta o di filiera corta.

 

Si tratta di realtà uniche selezionate in diversi Paesi europei; sono progetti che attraverso sistemi innovativi di organizzazione della distribuzione dei prodotti - attraverso contatti tra produttori, consumatori e altre realtà - hanno saputo rivitalizzare la piccola agricoltura locale e soprattutto il proprio territorio. Sono importanti modelli per lo sviluppo delle aree marginali di montagna.

 

Clicca qui e leggi i primi tre casi studio in italiano e in inglese

 

 

 


  Risultati Risultati Risultati Risultati  
Fondazone Slow Food per la biodiversità ONLUS | Partners Regione Toscana Regione del Veneto
 
 
 

Slow Food - P.IVA 91008360041 - All rights reserved

Powered by Blulab