Slow Food Slow Food Donate Slow Food Join Us
 
 
Fondazione Slow Food per la Biodiversità Onlus

Rassegna Stampa  |  English  English

   
   
 
 
 
 
 
 

I Presìdi Slow Food in Italia


« Torna alla mappa dei Presìdi italiani

Palamita del mare di Toscana - Presì Slow Food
 

Palamita del mare di Toscana

Toscana

Pesce “di passo”, la palamita appartiene alla famiglia dei tonni e degli sgombri, ai quali assomiglia nell’aspetto. Ha corpo allungato (può arrivare fino a 80 centimetri di lunghezza), fusiforme, bocca ampia e munita di numerosi denti affilati e taglienti, occhi tondi piuttosto piccoli, ed è facilmente riconoscibile per alcune striature nerastre che la attraversano obliquamente su fondo di colore blu elettrico. Viene pescata nel periodo che va dalla tarda primavera all’inizio dell’estate e ancora a fine settembre, più o meno quando raggiunge i cinque, sei chili di peso. La zona di pesca si estende a tutta l’area marina dell’Arcipelago Toscano, ma è più intensa in alcuni punti: uno di questi è Capo Enfola, nei pressi di Portoferraio, dove fino a qualche decennio fa esisteva una tonnara per la mattanza.
La palamita è un pesce generoso dalle mille possibilità, considerato a torto un parente povero del tonno. Le sue carni, dal sapore forte e con una leggera punta di acidità, possono essere cucinate in svariati modi: alla griglia, condite con erbe fini, olio, sale, oppure in umido, con pomodoro, prezzemolo, aglio, capperi, olive e peperoncino che qui all’Elba, chissà perché, si chiama “zenzero”. Ma il modo classico per gustare la palamita è sott’olio: si lessano i pesci più grandi dopo averli tagliati a filetti e si mettono sott’olio con foglie di alloro, pepe e l’immancabile “zenzero”. Il risultato sono filetti delicatissimi, simili a quelli del tonno.

Stagionalità

Questo pesce viene pescato nel periodo che va dalla tarda primavera all’inizio dell’estate (maggio-giugno) e successivamente nel periodo autunnale (ottobre-novembre). Una volta trasformato è reperibile tutto l’anno.
Un tempo era pescata con grandi reti a maglia larga dette “palamitare” che stazionavano in mare anche per lunghi periodi. Attualmente, però, le palamite sono catturate prevalentemente dai grossi pescherecci e, benché non si possa definire un pesce “a rischio”, come altre specie, è vittima dell’eccessivo sfruttamento delle risorse ittiche.
Il Presidio è nato di stimolare la ripresa di questa lavorazione e completare un percorso di filiera: i pescatori che hanno ripreso la pesca tradizionale, i trasformatori che hanno ripreso la produzione di questa conserva, tradizione interrotta negli anni Sessanta. Ma anche per valorizzare nella ristorazione il prodotto fresco, un pesce di indubbia qualità e di altissime proprietà nutritive che ben si adatta alle ricette tradizionali ma anche ad innovativi abbinamenti.

Area di produzione
Area marina del Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano, dall’isola del Giglio a Capraia (province di Grosseto e Livorno).

Presidio sostenuto da
Provincia di Grosseto, Provincia di Livorno

Pescatori:

Cooperativa Acli Pesca
Campo nell'Elba (Li)
Via per Portoferraio, 412
Tel. 0565 977243
aclipesca@libero.it

Fratelli Manno
Monte Argentario (Gr)
Via degli atleti
Tel. 0564 818051
info@fratellimanno.it

Le Barche in Cielo
di Sergio Pedruzzi
Rio nell’Elba (Li)

Strada per Ortano, 12
Tel. 335 6194681
Sergio pratica ittiturismo e trasforma
in sottoli una parte del pescato di
palamita.

Trasformatori:

Orbetello Pesca Lagunare
Albinia (Gr)
Via dell'Airone, 11/13
Tel. e fax 0564 870390 - 873380
info@orbetellopesca.it
www.orbetellopesca.it

L'Elba in un barattolo
Capoliveri (Li)
Via Roma, 14
Tel. 0565 968306
347 6633395
latavernadeipoeti@inwind.it
Referente dei produttori del Presidio
Massimo Bernacchini
tel. 348 7304261
info@orbetellopesca.it

Responsabile Slow Food del Presidio
Massimo Bibbiani
tel. 0586 760095
maxbib@alice.it

 


 
Fondazone Slow Food per la biodiversità ONLUS | Partners Alleanza dei cuochi italiani con i Presidi Slow Food Bonaventura Maschio obikà Fabbrica di Pedavena RossoPomodoro Ferrari Formaggi petra
 
 
 

Slow Food - P.IVA 91008360041 - All rights reserved

Powered by Blulab