Slow Food Slow Food Donate Slow Food Join Us
 
 
Fondazione Slow Food per la Biodiversità Onlus

Rassegna Stampa  |  English  English

   
   
 
 
 
 
 
 

I Presìdi Slow Food in Italia


« Torna alla mappa dei Presìdi italiani

 

Fagiolo rosso scritto del Pantano di Pignola

Basilicata

Situato a pochi chilometri da Potenza, il lago del Pantano di Pignola si estende in una ampia conca circondata dai monti della Maddalena, alti oltre mille  metri di altitudine e disposti come un anfiteatro naturale.
Notizie certe sulla presenza di questo specchio d’acqua, sono riconducibili a una stampa del 1702 che posiziona il lago ai piedi dell’abitato di “Vigniola”, nelle immediate vicinanze della chiesa della Madonna del Pantano.
Ma il fagiolo rosso scritto pare si sia sviluppato in questa zona dell'alta valle del Basento ancora prima, introdotto dagli spagnoli di ritorno dalle Americhe. Acclimatato perfettamente alla zona, diventò subito un elemento fondamentale della dieta locale. Ma é in epoca napoleonica che i fagioli della zona diventano un sostegno fondamentale delle famiglie contadine come testimonia la Statistica Murattiana del 1811, relazione statistica voluta da Gioacchino Murat che descrive le condizioni di vita nel Regno di Napoli. Alla fine dell'800 la produzione di fagiolo a Pignola e in tutto il circondario é da primato e alla Terza Fiera Campionaria Intenazionale di Napoli del 1923 partecipano proprio i fagioli di Pignola.
La coltivazione di questo ecotipo di fagiolo trova ancora oggi condizioni climatiche estremamente favorevoli: le temperature massime nei mesi di luglio, agosto e settembre non superano mai i 30°C, mentre l'umidità relativa si aggira attorno al 70%. Anche le caratteristiche del terreno risultano ottimali allo sviluppo del fagiolo, ben drenato, con massimi livelli di produttività dovuti alla sua composizione limosa argillosa. La pianta, rampicante, produce un seme tondo ovoidale, con fondo beige e screziature rosso scure da cui deriva il nome di rosso scritto.La coltivazione ha lasciato il posto nel dopoguerra agli allevamenti di bestiame e i giovani hanno abbandonato progressivamente le campagne andando a lavorare in città o nell'industria chimica sviluppatasi in zona.

Stagionalità

la stagione di raccolta va dalla prima decade di settembre per il fagiolo fresco allo stato ceroso a inizio ottobre per il fagiolo secco da sgranare.
L'Alsia Basilicata (Agenzia lucana di sviluppo e innovazione in agricoltura) ha svolto negli anni passati un lavoro di selezione e caratterizzazione morfologica della semente coinvolgendo tutti i coltivatori rimasti in zona. Oggi i produttori sono riuniti in un’associazione di coltivatori custodi, con un proprio disciplinare di produzione e un marchio che contraddistingue il fagiolo rosso scritto originale.
In cucina grazie alla buccia, molto tenera, è indicato per la preparazione di antipasti e contorni, ma è anche consumato in zuppe, da solo o “maritato” con verdure o carne.
La coltivazione, visti i recenti studi e l'iscrizione all'albo dei prodotti tradizionali, è in lenta ripresa dopo anni di abbandono dovuti sia alla migrazione degli abitanti del luogo sia al cambio delle abitudini alimentari della popolazione, che avevano relegato la coltivazione ormai ai soli orti familiari.

Area di produzione
Comune di Pignola e alcune aree del comune di Abriola sopra i 600m s.l.m.in provincia di Potenza

Presidio sostenuto da
Fondi raccolti con il progetto "Alleanza tra i cuochi e i Presìdi Slow Food 2012"
i produttori sono riuniti nella associazione per la tutela e valorizzazione del
Fasul ross scritto del Pantano di Pignola

Alessandra Ferretti
Pignola (Pz)
Contrada Pantano, 54
tel. 3358353359

Giovanni Bianconi
Pignola (Pz)
Contrada Petrucco, 12
tel. 328 1660719
giovannibianconi@tiscali.it

Nazareno Colucci
Pignola (Pz)
Contrada Arciprete
tel. 347 9962990
pasqualecolucci93@libero.it

Rocco Vincenzo Rosa
Pignola (Pz)
Contrada Pantano
tel. 338 4559519

Vincenza Rosa
Pignola (Pz)
Contrada Tintera
tel. 333 7822449
vincenza.rosa@alsia.it

Valentino Ungaro
Pignola (Pz)
Contrada Tintera 12/c
tel. 340 8998560
ungaroarmando@gmail.com
Referente dei produttori del Presidio
Luigi Ferretti
tel. 335 8353359
archferretti@hotmail.it

Responsabile Slow Food del Presidio
Caterina Salvia
tel. 366 6572454
c.salvia@legacoopbasilicata.it



 


 
Fondazone Slow Food per la biodiversità ONLUS | Partners Alleanza dei cuochi italiani con i Presidi Slow Food Bonaventura Maschio obikà Fabbrica di Pedavena RossoPomodoro Ferrari Formaggi petra
 
 
 

Slow Food - P.IVA 91008360041 - All rights reserved

Powered by Blulab