Slow Food Slow Food Donate Slow Food Join Us
 
 
Fondazione Slow Food per la Biodiversità Onlus

Rassegna Stampa  |  English  English

   
   
 
 
 
 
 
 

I Presìdi Slow Food


« Torna alla mappa dei Presìdi

Cavolo di Lorient - Presì Slow Food
 

Cavolo di Lorient

Francia

Originario della Lombardia, il cavolo di Lorient (kaol en Oriant in dialetto locale) è una varietà di cavolo di Milano - o più comunemente verza - che si coltiva nel Pays di Lorient (in Bretagna) fin dal 1890. Il suolo argilloso e il clima marittimo e mite di questa regione sono perfetti per questo ortaggio.
Fino al 1980, ha rivestito una grande importanza nell'economia agricola della regione: apprezzato sul mercato locale, non mancava sui principali mercati francesi (da Parigi a Nantes) e in Alsazia e Germania era usato per la tradizionale preparazione della choucroute (piatto a base di carne di maiale e crauti). Tuttavia, la crescita della città di Lorient, l'arrivo di cavoli ricci (più piacevoli alla vista e più standardizzati) e la generale diminuzione nel consumo di questo ortaggio hanno causato il suo progressivo declino. Oggi, pochi orticoltori continuano a coltivare il cavolo di Lorient per rifornire i mercati locali e alcuni appassionati, insieme agli anziani - che ricordano con piacere questo ortaggio dell'infanzia - stanno cercando testimonianze e notizie sulla sua storia.
Il cavolo di Lorient ha foglie esterne leggermente crespe e spesse, che variano dal blu ardesia al blu-verde, con grosse nervature biancastre. È un ortaggio invernale tardivo, rustico e poco sensibile al freddo. Si conserva molto bene sia sul cespo, sia dopo la raccolta. La semina avviene da aprile fino a fine maggio, il trapianto verso la metà di luglio e la raccolta da metà dicembre a metà aprile, a seconda del terreno. "Pianta i cavoli sotto la costellazione del letame e cuocili sotto quella del lardo" dice un detto locale.
Dolce e di consistenza molto morbida, il cavolo di Lorient si accompagna perfettamente alle salsicce affumicate locali nel friko kao (zuppa di cavoli tradizionale), ma è servito anche crudo in insalata, brasato, saltato in padella, farcito e, naturalmente, nella choucroute.

Il Presidio intende riunire una decina di produttori e gli amanti del cavolo di Lorient, affinché condividano la memoria comune di questo particolare ortaggio e la riportino in vita. L'obiettivo a medio-lungo termine è di promuoverne il consumo, grazie all'aiuto dei ristoratori locali, per sviluppare il mercato locale e per garantire migliori prospettive economiche ai produttori.
Il Presidio lavorerà inoltre sulla protezione del nome e dell'immagine del cavolo di Lorient e sulla difesa della sua coltivazione tradizionale, per preservare l'autenticità e il sapore di questo prodotto a rischio di estinzione.

Area di produzione
Pays de Lorient, Bretagna

Presidio sostenuto da
Ministero dell'agricoltura francese
Unione Europea
Leader
Comune del Pays de Lorient
Cap l'Orient
Dipartimento del Conseil Général Morbihan
Regione del Conseil Régional de Bretagne
Réseau Cohérence
Gruppo dei produttori del cavolo di Lorient
Tel. + 33 297849818 (Réseau Cohérence)
contact@choudelorient.org
www.choudelorient.org
Referente del Presidio
Christophe Collini
tel. +33 680614611
c.collini@yahoo.fr


 


 
Fondazone Slow Food per la biodiversità ONLUS | Partners Regione Toscana Regione del Veneto
 
 
 

Slow Food - P.IVA 91008360041 - All rights reserved

Powered by Blulab