Slow Food Slow Food Donate Slow Food Join Us
 
 
Fondazione Slow Food per la Biodiversità Onlus

Rassegna Stampa  |  English  English

   
   
 
 
 
 
 
 

I Presìdi Slow Food


« Torna alla mappa dei Presìdi

 

Pecora della brughiera di Drenthe

Olanda

Caratterizzata da lunghe corna e da un manto variabile (va dal bruno rossiccio, al grigio, al bianco), la pecora della brughiera di Drenthe è una delle più antiche razze ovine dell'Europa occidentale e - con ogni probabilità - fu esportata dalla Francia in Olanda intorno al 4000 A.C.
Si tratta di un animale rustico che può trascorrere tutto l'anno all'aperto, pascolando su terreni aridi e sabbiosi come le brughiere della provincia di Drenthe (nord) che hanno ricoperto il terreno sabbioso lasciato dai ghiacci presenti durante l'Era Glaciale.
La pecora di Drenthe era allevata perché fertilizzava naturalmente le terre, ma con l'introduzione dei prodotti chimici la sua presenza è stata ritenuta superflua e ha rischiato l'estinzione. Il progetto di recupero di questa razza è partito da un gregge rintracciato nel villaggio di Ruinen nel 1948. Grazie all'impegno della Fondazione per la tutela delle razze rare olandesi (Stichting Zeldzame Huisdierrassen - SZH) e alla creazione dell'Associazione di allevatori di pecora di Drenthe (nel 1998) oggi a questa razza, è nuovamente riconosciuto un ruolo importante nella conservazione del paesaggio e della biodiversità delle brughiere. A causa della rigida politica del governo olandese, che mira a limitare il più possibile la diffusione di malattie genetiche nell'allevamento animale, solo un gruppo ristretto di arieti di Drenthe è riconosciuto come idoneo alla riproduzione. Proprio per questo il numero complessivo di capi è ancora molto ridotto (solo 1.800 registrati). La pecora della brughiera di Drenthe è relativamente piccola (raggiunge appena i 60 cm di altezza) ed è l'unica razza ovina olandese dotata di corna, a spirale nei maschi e dritte nelle femmine. La maggior parte delle femmine partorisce un solo agnello all'anno, ma può arrivare a due solo se ben alimentata. La carne di agnello di Drenthe ha una particolare fragranza e aromaticità, dovute al pascolo nelle brughiere, e oggi comincia a essere apprezzata sul mercato.

Il Presidio coinvolge tre allevatori che lavorano con un macellaio locale e un ristorante. L'obiettivo è salvaguardare questa razza ovina, ma anche l'ambiente della brughiera. Sarà realizzato un centro educativo per le scuole per illustrare la storia e le caratteristiche della pecora di Drenthe e far conoscere l'ambiente della brughiera. Il Presidio, in collaborazione con il convivium Noord-Nederland, organizzerà inoltre attività per incentivare il turismo e per promuovere il consumo di carne di pecora della brughiera di Drenthe. Gli allevatori e il macellaio locale stanno collaborando per vendere la carne fresca (e la salsiccia di agnello) anche sui mercati biologici.

Area di produzione
Provincia di Drenthe, Olanda nord-orientale
Allevatori
Albert Koopman e Marianne Duinkerken
Herd Balloerveld
www.herdersvanballo.nl

Schaapskudde Drents-Friese Wold
Piet de Brock
Tel. +31 521387721
pdebrock@raketnet.nl


Macellaio
Slagerij John van Broekhuizen
Tel. +31 523656335
www.slagerijvanbroekhuizen.nl
Referente del Presidio
Ton Jansen
tel. 0592 238080 – 06 43982190
anto.c.jansen@planet.nl

 


 
Fondazone Slow Food per la biodiversità ONLUS | Partners Regione Toscana Regione del Veneto
 
 
 

Slow Food - P.IVA 91008360041 - All rights reserved

Powered by Blulab