Slow Food Slow Food Donate Slow Food Join Us
 
 
Fondazione Slow Food per la Biodiversità Onlus

Rassegna Stampa  |  English  English

   
   
 
 
 
 
Fondazione Slow Food per la biodiversità ONLUS - la Biodiversità è vita
 

Dalla Maremma, un esempio virtuoso


24/05/11
In Toscana esiste un centro dove la difesa dell'agricoltura sostenibile si coniuga con la tutela della biodiversità, il recupero dei saperi tradizionali e l'attenzione verso l'economia del territorio. È il Granaio Lorenese dell'Azienda Regionale Agricola di Alberese, un'azienda pubblica che si estende per oltre 4.600 ettari nel cuore del Parco Regionale della Maremma, l'unica ad allevare ancora bovini di razza Maremmana (Presidio Slow Food) allo stato brado servendosi dell'opera dei butteri. Proprio qui, il prossimo mese, grazie al legame con la Regione Toscana, la Fondazione Slow Food aprirà una sede di rappresentanza.

La nuova sede e le iniziative in programma saranno presentate al pubblico in occasione di Slow Fish (Genova, 27-30 maggio), nel corso della conferenza stampa organizzata sabato 28 maggio alle ore 12.30, presso lo stand della Regione Toscana. Per il taglio del nastro ufficiale, invece, bisognerà attendere sabato 2 e domenica 3 luglio, quando l'Alberese sarà in festa con le condotte toscane per una due giorni a stretto contatto con il patrimonio storico-naturalistico del territorio maremmano.
Tra maggio e settembre (periodo di apertura al pubblico) la Fondazione Slow Food presenterà presso il Granaio Lorenese i progetti sulla biodiversità (i Presìdi, i Mercati della Terra, gli orti in Africa...) e realizzerà diverse attività: degustazioni, attività di formazione, conferenze... 


In particolare, la Fondazione Slow Food collaborerà con l'Azienda Agricola di Alberese, con la rete locale di Slow Food (condotte, Presìdi, comunità del cibo di Terra Madre), con gli agriturismi e i piccoli produttori locali per coniugare produzione agricola sostenibile e turismo consapevole, ad esempio, attraverso degustazioni ambientali che - dal parco alla selleria dei butteri - guideranno i visitatori alla scoperta di un territorio unico.

Tutto questo nell'ottica della sostenibilità ambientale. I materiali scelti per l'allestimento della sede della Fondazione Slow Food, infatti, sono tutti di recupero e tutti locali, dal legno di faggio alla lana delle pecore dell'Amiata.

 

Per maggiori informazioni
fondazione@slowfood.it

 






   
 
Fondazone Slow Food per la biodiversità ONLUS | Partners Regione Toscana Regione del Veneto
 
 
 

Slow Food - P.IVA 91008360041 - All rights reserved

Powered by Blulab