Slow Food Slow Food Donate Slow Food Join Us
 
 
Fondazione Slow Food per la Biodiversità Onlus

Rassegna Stampa  |  English  English

   
   
 
 
 
 
Fondazione Slow Food per la biodiversità ONLUS - la Biodiversità è vita
 

A lezione con lo chef


11/12/13
Fabio Picchi, chef straordinario del Cibreo di Firenze, nonché fondatore del Teatro del Sale, "circo-lo creativo di intrattenimento culturale", grande affabulatore e amico di Slow Food, ha dialogato con Carlo Petrini e gli studenti dell'Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo, lunedì 9 dicembre. Al centro dell'incontro la responsabilità amorosa del cuoco.

"Le donne in questo sono grandi, sanno dare, scambiare, donare. Cucinano con amore, raccontano le loro ricette e le tramandano. Gli uomini sono più restii, erano cacciatori e i cacciatori, o i pescatori, non raccontano dove passa la preda; erano cercatori e nemmeno oggi riescono a raccontare dove nascono i funghi o i tartufi. Gli uomini non scambiano, eppure sono gli dei della cucina. Recuperare il femmineo che è in noi, e imparare a prenderci cura, ecco cosa dobbiamo fare, altrimenti ci giochiamo il pianeta". E poi un consiglio agli studenti: "prendete seriamente tutto ciò che fate, fosse anche un uovo fritto, diventate produttori di buon senso e memoria di ciò che ci è stato donato in migliaia di anni di storia.
Ricordate che sbucciare i piselli con i bambini su un divano vuol dire fondare la loro memoria, i loro ricordi.

Una fetta di pane abbrustolito, un filo di burro e acciughe: per fare questo non serve uno chef ma un innamorato della vita.
Senza questo bagaglio di conoscenza, di ciò che è stato, e senza amore non si va da nessuna parte. La disabilità affettiva è anche il grande morbo della nostra politica e della nostra società, che non sa più amare. Io lavoro con i disabili, e sono loro i veri motori affettivi".

Nel finale, dopo aver raccontato la sua personale ricetta della ribollita che, come è noto, solo i fiorentini sanno fare (anche se ogni famiglia ha una sua personale versione) Picchi è stato invitato da Petrini a tenere un corso all'Unisg: "la mia città è la città dei rottamatori e visto che, in famiglia, sono anch'io giustamente in fase di rottamazione, vuol dire che avrò del tempo a disposizione, e potrò dedicarne anche a voi !"

A presto Fabio !







   
 
Fondazone Slow Food per la biodiversità ONLUS | Partners Regione Toscana Regione del Veneto
 
 
 

Slow Food - P.IVA 91008360041 - All rights reserved

Powered by Blulab