Slow Food Slow Food Donate Slow Food Join Us
 
 
Fondazione Slow Food per la Biodiversità Onlus

Rassegna Stampa  |  English  English

   
   
 
 
 
 
Fondazione Slow Food per la biodiversità ONLUS - la Biodiversità è vita
 

Al via la prima edizione sperimentale del Mercato della Terra di Barcellona


26/04/11
Il 16 e 17 aprile scorsi Slow Food Barcelona ha organizzato il primo Mercato della Terra sperimentale, all'interno della 16a Fira per la Terra. Come ogni anno, la Fira ha riempito il viale Lluís Companys e l'adiacente parco della Ciutadella di bancarelle con artigianato di ogni tipo, dimostrazioni di terapie alternative, striscioni anti-nucleare, performance anti-OGM, proposte artistiche, musicisti di strada, giocoleria e perfino una giostra a pedali con cavallini fatti di pneumatici riciclati.

In mezzo a questa grande e coloratissima festa ecologista che ogni anno attrae migliaia di visitatori, le quindici tende bianche del mercato di Slow Food hanno presentato 24 produttori biologici e di qualità della provincia, selezionati in base al criterio del Buono, Pulito e Giusto dalla condotta di Barcellona, che si è data l'obiettivo di aprire un Mercato della Terra nella capitale catalana entro la fine dell'anno.

Per questa prima edizione sperimentale, alla quale faranno seguito alcune altre nei prossimi mesi, la commissione Mercati di Slow Food Barcelona ha convocato sette produttori di frutta e verdura del vicino Parc agrari del Baix Llobregat (che è anche la prima istituzione catalana ad appoggiare ufficialmente il mercato), quattro di formaggio (due di latte di capra e due di pecora), quattro di carne (vitello, maiale, coniglio e agnello), uno di cioccolato, due di vino, uno d'olio, uno di legumi, due di funghi, uno di pane e pasticceria e uno di cosmetici naturali. Entrambi i Presìdi catalani - la Malvasia di Sitges e il Fagiolo ganxet - sono stati presenti assieme ai rispettivi produttori, Enric Bartra e l'Associazione Agroecologica di Gallecs, che dal 2006 è anche una comunità del cibo di Terra Madre.

Nel bel mezzo del mercato, del racconto dei produttori, dei tanti acquisti di un pubblico consapevole che ha utilizzato carretti, panieri e sacchetti biodegradabili, uno stand di Slow Burger ha organizzato il fast food più slow del mondo. Hamburger e hot dog di carne biologica dei Pirenei, con pane a lievitazione naturale del forno biologico Barcelona-Reykjavik e prodotti a km 0 acquistati dagli stessi produttori. Il tutto accompagnato dall'ottima birra artigianale prodotta da Albert Sanchis e dal vino biodinamico di Casa Pardet.

Il prossimo appuntamento con il mercato è previsto l'11 maggio, nel quartiere Poble-sec, in occasione della tradizionale fiera di Sant Ponç (patrono degli erboristi), che quest'anno consisterà in un'edizione speciale del Mercato della Terra, con un'attenzione particolare a semi, piantine, piante, erbe medicinali, miele, frutta secca, canditi, birre artigianali, vermut, e moltissime attività di educazione del gusto.

Per maggiori informazioni sulla rete dei Mercati della Terra

www.mercatidellaterra.it





   
 
Fondazone Slow Food per la biodiversità ONLUS | Partners Regione Toscana Regione del Veneto
 
 
 

Slow Food - P.IVA 91008360041 - All rights reserved

Powered by Blulab