Slow Food Slow Food Donate Slow Food Join Us
 
 
Fondazione Slow Food per la Biodiversità Onlus

Rassegna Stampa  |  English  English

   
   
 
 
 
 
Fondazione Slow Food per la biodiversità ONLUS - Alleanza tra i cuochi italiani e i Presìdi Slow Food
 
 

Casa del Gusto, Amsterdam

Gessica e Gianni Bordini


Gessica e Gianni Bordini sono l'anima della Casa del Gusto, un punto vendita di prodotti italiani nel cuore di Amsterdam che rifornisce vari ristoranti dell'Alleanza in Olanda.

 

Il successo dei Presìdi italiani è grande, le persone hanno iniziato a comprenderne il significato, arrivano nel nostro negozio perché ne hanno sentito parlare, conoscono il ristorante. L'interesse è sempre più forte.
L'Olanda è un paese molto piccolo, ci vogliono due ore e mezza in macchina per percorrerla tutta. Tanti, quasi tutti, non conoscevano i prodotti dei Presìdi olandesi, quasi non sapevano che esiste un gouda completamente diverso rispetto a quello industriale!


Dal primo Terra Madre Day [la festa che ogni anno Slow Food celebra il 10 dicembre per il cibo locale], abbiamo accostato accanto ai Presìdi italiani, i Presìdi olandesi. Abbiamo sempre cercato di far partecipare i contadini, quando possibile, e i cuochi che sanno trasformare quei prodotti. Quest'anno per esempio sono arrivati produttori dalla Sicilia (cappero di Salina) e dal Piemonte (robiola di Roccaverano). La presenza del cuoco è fondamentale, solo così può essere spiegato il prodotto. Prendi i formaggi italiani per esempio. A parte i soliti noti, quasi nessuno in Olanda ne conosce l'esistenza. Il fatto di conoscere il produttore, di incontrare il cuoco, aiuta il consumatore a capire che non si vive solo di parmigiano o di mozzarella. Adesso iniziano a capire, a sperimentare, a usare i formaggi in piatti diversi, persino come ingrediente dei dolci!


Inizialmente non è stato facile. Il problema era il prezzo dei prodotti dei Presìdi, più alto rispetto alla media. Pian piano però abbiamo spiegato che è fondamentale conoscere qual è la realtà produttiva che sta dietro a un prodotto, hanno capito gli sforzi e il lavoro, prezioso, dei tanti piccoli produttori che ancora resistono e hanno capito come vanno usati e che, se usati bene, possono anche rappresentare un risparmio.

La strada sembra quella giusta, abbiamo riscontri positivi sia da parte dei cuochi sia da parte dei clienti sia da parte dei produttori. Vi racconto un esempio. A Pasqua, alcuni cuochi hanno comprato l'agnello del Presidio della pecora di Kempen. Il nostro lavoro quindi è stato utile: è passato il messaggio che è possibile, ed è bene, lavorare direttamente con i produttori. Questo è un buon segno.

 

Qui in Olanda, non è ancora diffuso il concetto del chilometro zero, della vendita diretta. La nostra missione è far sì che il consumatore olandese vada direttamente in azienda, visiti le fattorie e impari a distinguere le differenze fra un prodotto industriale e un prodotto tradizionale. Il gouda, ad esempio, cambia completamente di gusto!

Il problema maggiore che stiamo affrontando riguarda il concetto di locale. Qui in Olanda, non si fa distinzione. Noi stiamo cercando di trasmettere il messaggio che la produzione locale non è semplicemente quella produzione vicino a casa tua, vicino a dove sei ma è la produzione del territorio, sono tutti quei piccoli produttori che salvaguardano razze storiche, tecniche di trasformazione tradizionali, varietà vegetali autoctone..

Ogni giorno cerchiamo di migliorarci, poi sicuramente sbaglieremo ma l'importante è agire!».


Casa del Gusto, Amsterdam, Olanda
Kerkstraat 121
1017 GE
Amsterdam
tel: +31 20 3308330
g.bordini@upcmail.nl


   
Fondazone Slow Food per la biodiversità ONLUS | Partners Alleanza dei cuochi italiani con i Presidi Slow Food
 
 
 

Slow Food - P.IVA 91008360041 - All rights reserved

Powered by Blulab